.. Loading ..

Davide Ippolito

Founder

La gente non vuole comprare un trapano con una punta da 6mm. Vuole un foro di 6mm.

Avevo 11 anni quando presi per la prima volta in mano la Cinepresa di mio padre. Era una 8mm la presi e ci girai un film di 60’ circa, stranamente non iniziai con un cortometraggio, cosa che poteva risultare più semplice. Girai un film di avventura ambientato tra la cantina di casa mia e il salotto dei miei amici. Non c’erano né Facebook né YouTube per condividere i video e non c’era la voglia di apparire, solo quella di migliorarmi. In quell’occasione ruppi la telecamera e il montaggio avvenne con colla e forbicine, ma ebbi per la prima volta l’opportunità di capire cosa piaceva al pubblico e cosa no. Così già a 15 anni lavoravo con le piccole produzioni della mia città e a 17 vincevo diversi festival. A 26 è stato distribuito un mio film (su 36 piccole produzioni realizzate). Si prospettava una carriera nel cinema? Non saprei, ma secondo il detto “impara l’arte e mettila da parte” nel frattempo nel 2006 mi sono laureato alla facoltà di Architettura con una tesi sperimentale, realizzando un corto di animazione in stop-motion e iniziando ad affiancare, come assistente universitario, il docente con il quale avevo fatto la tesi: Amedeo Fago.

La cosa che mi appassiona di più è creare relazioni tra le cose che imparo, le persone che conosco e le realtà che vivo; così, dopo una breve esperienza in una società di produzione, ho deciso di essere libero di esprimere tutto ciò che avevo iniziato ad imparare, di continuare a formarmi e rimettere il tutto al servizio del cliente assumendomi in quel caso tutte le responsabilità dei progetti.

Ho avuto fin dall’inizio la fortuna di lavorare con grandi maestri e seguire grandi progetti; infatti, uno dei primi lavori che ho seguito, è stato un progetto di Santiago Calatrava, il Marina D’Arechi di Salerno. Era qualcosa inerente i miei sudi in architettura: l’approvazione del progetto alla Conferenza di Servizi. Fu lì che iniziarono le commistioni: alla conferenza di servizi si preparò un video con interviste, suggestioni, musiche, tante informazioni tecniche e a seguire ci fu un grande evento, tanti articoli di giornali e tanta comunicazione e marketing.

Il progetto fu approvato e questo aprì prima le porte di Confindustria e poi quelle di Federmanager.

Da li è stato un continuo sperimentare dovuto anche alle grandi opportunità datemi dalle persone che ho incontrato sulla mia strada. Un master in Marketing ed Economia ad Atlanta e una serie di corsi di aggiornamento professionale con il grande maestro del Marketing mondiale Dan Kennedy, mi hanno permesso di approfondire sempre di più tutte le tematiche legate al marketing strategico applicato al digitale ed essere un consulente pronto e preparato per la quarta rivoluzione industriale.

Così nasce Zwan. Tanti consulenti con competenze diverse che, come me, hanno scelto l’eccellenza come priorità, un’eccellenza che sapientemente miscelata può essere il giusto motore di supporto per il successo dei nostri clienti.

Nel 2017 è uscito il mio libro “La tua reputazione è tutto” sui temi del marketing reputazionale e da Ottobre 2017 andrà in onda su 7gold il Business Show, una trasmissione tv dove i grandi dell’imprenditoria o della managerialità italiana diventano punto di ispirazione per il successo al grido di “Se hai intenzione di pensare qualcosa pensa in ogni caso in grande”.

In questi anni, tra le altre cose, sono stato consulente per Sky, Mediaset, Confindustria, Telecom Italia, Regione Campania, Università La Sapienza e Selda.

Fissa un appuntamento

È disponibile online e in tutte le librerie il nuovo libro di Davide Ippolito

MAGGIORI INFO
close-link